Sex criminals: perché il sesso può essere una commedia

sexcriminalsNon è facile parlare di sesso senza cadere nella volgarità. Non è facile parlare di sesso senza cadere nello stereotipo. Sex criminals di Matt Fraction e Chip Zdarsky  (Bao publishing) è riuscito nell’impresa.

Ho letto i primi due volumi d’un fiato, attratta in primo luogo dalla trama: un ragazzo e una ragazza possono fermare il tempo quando hanno un orgasmo, e decidono di usare questa loro particolarità per rapinare banche. Ho pensato. “Wow! Originale”. E poi sono davvero convinta che più una storia è buona meno sono le parole di cui si ha bisogno per riassumerla. Ve l’ho detto che lo fanno per racimolare i soldi per salvare una biblioteca? Ecco, questo è sicuramente un valore aggiunto!

Sex criminals fugge ogni stereotipo perché è una commedia, ma anche una storia d’amore, è un racconto di formazione ma anche una sorta di fumetto erotico post moderno. I dialoghi sono brillanti, i protagonisti Jon e Suzie sono… “due ragazzi di oggi”. Ok, ho citato Luis Miguel, non ho resistito… Dicevo, sono due trentenni alle prese con una vita incasinata, sia a livello lavorativo che personale. Il linguaggio è frizzante e alcuni neologismi coniati per il loro mondo sono esilaranti. Il momento in cui il tempo si ferma e rimangono soltanto loro è “La Quiete” per la più romantica Suzie e “Schizzoland” per Jon; c’è la Polizia del sesso e Jazmine St. Cocaine che da star del porno diventa studiosa del tempo.

SEXCRIMINALS2Come in ogni romanzo di formazione che si rispetti, la crescita dei protagonisti avviene attraverso la sofferenza e la perdita. Dalla luna di miele del primo volume, nel secondo i due attraversano una crisi e si prendono la classica pausa di riflessione. Tra sedute psicologiche e dialoghi degni di un film di Woody Allen la storia prosegue senza annoiare mai. Divertenti anche i contenuti speciali, tra cui i messaggi di avviso richiesti per legge per segnalare i contenuti “adulti” della storia e modificati dei due autori in modo ironico come “Solo per adulti – c’è tipo un’intera scena che si svolge in un sexy shop”. 

I disegni di Chip sono pop, attualissimi, perfetti per raccontare questa sorta di “commedia sui viaggi nel tempo e sul sesso” attraverso le immagini. I colori sono vivaci e si adattano allo stato d’animo dei protagonisti. Dal violetto all’azzurro, al giallo di Schizzoland fino al grigio che si impossessa di Jon quando entra in crisi.

L’edizione Bao è curatissima, la carta profumata e lucida come la mela di Biancaneve.

Ecco, insomma, un fumetto adatto per Noi, ragazzi di oggi noi… ops! Mi è scappato un’altra volta! Consigliato, astenersi bacchettoni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...