Sketchbook – l’istante secondo Emiliano Mammucari

fullsizerenderAlla domanda, «Cosa cerchi?”,
Giacomo Casanova rispondeva «Un attimo che valga una vita».

E sono proprio attimi: rubati, accarezzati, seducenti o incastonati, quelli fermati sulla carta da Emiliano Mammucari in Sketchbook. Il libro è uscito per i tipi di Comic art store in occasione dello scorso Lucca Comics & Games, un cartonato di 80 pagine, con 16 centrali a colori.

Sfogliandolo si ha l’impressione di trovarsi di fronte a qualcosa di unico. Le immagini, sensuali ed eteree, hanno la forza di imprimersi tra i sensi.

Immaginate di trovarvi in un parco, in autunno. Non fa freddo, ma una leggera brezza fa danzare le foglie strappandole agli alberi senza violenza. Vi sedete su una panchina, e lì trovate il quaderno con gli schizzi che un disegnatore dal talento innegabile ha dimenticato per caso. Lo aprite, in modo quasi religioso. E dentro ci trovate un universo di immagini capaci di raccontare storie.

Donne, creature senza tempo immortalate al risveglio, di spalle, danzanti o tormentate. Bellezze conturbanti, ingenue. Schiave o padrone. I capelli attorcigliati tra le dita, schiene che si inarcano, labbra che si socchiudono. Poi arrivano spade e pesci volanti, musicisti e guerrieri.

Perché dentro a Sketchbook c’è un mondo intero.
Storie che portano alla mente altre storie.
Intimità svelate o ancora da raccontare.
Perché in un disegno, a volte, si può nascondere l’emozione di un attimo perfetto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...